Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
SKA-P! il forum italiano più seguito dai fans degli Ska-P > Notizie dal mondo > Abusi di chiesa


Inviato da: Alucard il Venerdì, 18-Mag-2007, 09:02
Tanto per cambiare, dobbiamo andare all'estero per guardare qualcosa di decente e che non sarà mai trasmesso nel nostro paese delle banane.

http://video.google.it/videoplay?docid=3237027119714361315&q=bbc+video+preti

Lo so, alcuni sottotitoli sono tradotti abbastanza alla cazzo, ma vale comunque la pena. Ogni commento è superfluo.


Saluti Libertari
Alucard

Inviato da: alamierda84 il Venerdì, 18-Mag-2007, 10:02
ho visto solo un pezzettino

mio dio che schifoo


mad1.gif mad1.gif mad1.gif mad1.gif mad1.gif mad1.gif mad1.gif shocked.gif shocked.gif shocked.gif shocked.gif



p.s. ieri sera santoro ne parlava sta cercando di farlo trasmettere dalla rai in tv mad.gif



Inviato da: alamierda84 il Venerdì, 18-Mag-2007, 10:27
cioè ratnziger ci parla tanto di famiglia e poi è stato lui ad approvare la massima segretezza sugli abusi pedofili dei preti??????? mad.gif mad1.gif

Inviato da: Iris_87 il Venerdì, 18-Mag-2007, 12:07
Veramente prima di Ratzinger l'ha fatto quel porco del papa precedente...

Inviato da: alamierda84 il Venerdì, 18-Mag-2007, 12:18
nel 2001 ratnzinger ha ridiscusso e riapprovato il documento che sancisce la segretezza mad1.gif

Inviato da: Nitrovoice il Venerdì, 18-Mag-2007, 12:43
Io, imparerei a filtrarle prima le notizie e a non prendere per vero tutto quello che ci viene propinato e, sopratutto che ci conviene!!

Inviato da: alamierda84 il Venerdì, 18-Mag-2007, 12:49
beh il filmato è esplicito
quindi o è falso il filmato
o è uno schifo nitro.........


cmq a me nn conviene proprio niente di sta cosa....nn mi conviene sapere che vengono violentati bambini e le cariche superiori di chi commette sti reati invece di intervenire li nasconde pure....
a prescindere che si tratti di chiesa o no... dry.gif

Inviato da: Nitrovoice il Venerdì, 18-Mag-2007, 13:27
Ma chi ha fatto il filmato, dispone forse della conoscenza assoluta di ciò che è vero e ciò che è falso?

Inviato da: alamierda84 il Venerdì, 18-Mag-2007, 13:35
dura 38 minuti....sn testimonianze di persone che han subito le violenze e di preti che sn si tolti da questo sistema.....ed è fatto dalla bbc e il filo del discorso è tenuto proprio da una vittima.....

+ veritiero di cosi nn so!!!!...se una vittima nn ha la conoscenza del vero o del falso siamo a posto allora...
dry.gif



chissà xchè certe cose in tv nn vengono trasmesse...


Inviato da: Iris_87 il Venerdì, 18-Mag-2007, 14:13
Certo che dubitare di una cosa simile è proprio sinonimo di cecità...Simo guarda che quando ratzinger ha fatto quelle belle cose Woitijla era Papa...quindi non credo che la cosa non lo coinvolgesse.

Inviato da: alamierda84 il Venerdì, 18-Mag-2007, 14:21
si si iris ok parlavo di ratzinger riferito al filmato
ma poco cambia..... dry.gif

Inviato da: Iris_87 il Venerdì, 18-Mag-2007, 14:27
Bè il filmato lo dice esplicitamente che a quel tempo ratzinger era cardinale...Veramente..ma con che coraggio si mettono a paragonare l'omosessualità alla pedofilia quando nella chiesa c'è così tanto marcio????Con che coraggio dicono che l'omosessualità è immorale???Ma come si permettono di darci lezioni di moralità loro?????No sono davvero senza parole!!!!!!!!

Inviato da: *michyfetish* il Sabato, 19-Mag-2007, 19:49
..Non serve andare tanto lontani per scoprire il mondo della pedofilia..non serve parlare di chiesa nè tantomeno di preti per parlare di pedofili.. pedofilo è il nostro vicino di casa..il nostro insegnante.. Per alcuni anni io ed un gruppo di amici abbiamo organizzato concerti il cui ricavato era devoluto ad un'associazione di Bergamo che si batte contro la pedofilia..Tutto iniziò da un incontro organizzato al mio liceo da un insegnante.. Che decise di portare il presidente di quest'associazione per farci "incontrare" un mondo che allora (si parla di 4/5 anni fa), non veniva certo sbattuto sulle prime pagine dei giornali..
Mi aprì la porta su un mondo (terribile) di cui praticamente non si parlava mai.. Mi aprì gli occhi su problemi (il turismo sessuale per esempio o le condizionii di 50.000 bambini che a Bucarest sono costretti a vivere nelle fogne e ad avere un tombino come tetto in attesa di predatori occidentali), di cui non sapevo nulla..E che mi sconvolse..Mi indigna il muro di omertà che protegge questi animali..che violano l'infanzia di un bambino e gli rovinano la vita solo a per il loro schifoso piacere.. Mi vengono ancora le lacrime agli occhi ripensando alle testimonianze ascoltate.. beh se volete saperne di più questo è l'indirizzo
http://www.associazioneprometeo.org


Inviato da: alamierda84 il Domenica, 20-Mag-2007, 10:16
QUOTE (*michyfetish* @ Sabato, 19-Mag-2007, 20:49)
Mi indigna il muro di omertà che protegge questi animali..

mad1.gif è proprio questo il punto mad1.gif

Inviato da: metiu il Domenica, 20-Mag-2007, 11:54
Ho dato un occhio al sito michy...menomale che esistono associazioni come queste che provano a fare qualcosa contro queste vergognose e orrende persone.Riporto anche un articolo che ho letto e che è in tema....


“Sentenza vergognosa”
Il commento di Massimiliano Frassi della Prometeo.

“Vergogna! Da oggi sarà sempre più difficile far credere alle famiglie dei bambini vittima delle pedofilia che possono e devono fidarsi della Giustizia, perché quando si tratta di un bimbo abusato in Italia giustizia non c’è”
E’ questo il duro commento a caldo del presidente dell’Associazione Prometeo Massimiliano Frassi.
“Purtroppo non esiste una legislazione che tuteli il bimbo abusato. Fin dall’inizio abbiamo ritenuto i bambini di Brescia come credibili, poiché evidenti erano i segni dell’abuso avvenuto, a prescindere da chi fosse l’abusante ed ancora oggi li riteniamo tali”.
“Auguro” ha aggiunto Frassi “a loro ed alle loro famiglie di ritrovare un po’ di serenità. Lontano da qui”.
L’Associazione Prometeo è stata l’unica a difendere i bambini abusati, sostenendone la credibilità e per questo è stata più volte duramente attaccata sul territorio bresciano.
La Diocesi addirittura ha disposto una circolare affinché la Prometeo non entrasse negli oratori per tenere conferenze o corsi di formazione.
A tal riguardo, dice Frassi: “In un contesto simile, era impensabile che un prete sarebbe stato condannato per pedofilia, di venerdì santo”.

Inviato da: *michyfetish* il Domenica, 20-Mag-2007, 12:31
A proposito del filmato della BBC ho letto oggi che Santoro voleva comprarlo e trasmetterlo durante il suo programma "Annozero" ma la Rai per ora non lo autorizza..

Inviato da: cipi89 il Domenica, 20-Mag-2007, 13:22
cmq il filmato mi sembra vero e non una cazzata..basta cercare chi è colm o' gorman..

non ho parole in merito,se non troppo schifo

Inviato da: Iris_87 il Domenica, 20-Mag-2007, 13:30
QUOTE (*michyfetish* @ Domenica, 20-Mag-2007, 11:31)
A proposito del filmato della BBC ho letto oggi che Santoro voleva comprarlo e trasmetterlo durante il suo programma "Annozero" ma la Rai per ora non lo autorizza..

Ma che strano... rolleyes.gif
Certo che stare al guinzaglio della "santa romana chiesa" nel 2007 non è da tutti!!Ma dopotutto siamo in italia!! smile.gif

Inviato da: Anto 14 il Domenica, 20-Mag-2007, 14:17
http://allyoucanupload.webshots.com/v/2005252841708184665

Inviato da: jaquelinho87 il Domenica, 20-Mag-2007, 16:42
per fortuna che tra l'omertà dilagante qualcuno si eleva più in alto.

Massimo rispetto per la BBC. La Rai non può trasmettere quei filmati perchè la Rai è controllara dal governo e indirettamente anche dal Vaticano, mentre la BBC fa riferimento alla Regina, che è la protettrice della libertà degli inglesi.

Comunque, niente di nuovo sotto al sole, anche se il mio disprezzo rimarrà sempre e comunque per questa ecclesiastica casta a cui tutto è permesso

Inviato da: Tio Fermin il Lunedì, 21-Mag-2007, 21:33
...l'ennesimo filmato non mi sorprende....... qua lo sanno tutti che Don Mario aveva un'attrazione particolare per i bambini..... lo sanno tutti che Don Mario prendeva a schiaffi i bambini..... Don Mario è stato trasferito...... DON MARIO E' ANCORA UN PRETE............... e qui chiudo.

Inviato da: alamierda84 il Lunedì, 21-Mag-2007, 21:46
Video sui preti pedofili, in Rai scoppia il caso Santoro
Mandarlo in onda oppure no? Il filmato della Bbc arriva sul tavolo della Commissione di Vigilanza Rai

Sex crimes and the Vatican, l'inchiesta di 39 minuti sui preti pedofili che ormai è diventata di dominio pubblico grazie a Internet, potrebbe andare in onda giovedì prossimo nella puntata di Annozero di Santoro.

Ma è bastato solo l'annuncio della possibile puntata "denuncia" per far scattare le polemiche: Santoro ha confermato di aver compiuto la necessaria trafila burocratica Rai per avere il video dalla Bbc, a circa 20mila euro. Mario Landolfi, presidente della Commissione di vigilanza sulla Rai, invece, ha invitato il direttore generale Cappon a fermare l'acquisto e soprattutto la messa in onda.

Far trasmettere il filmato significa "fare fuoco sulla Chiesa e sul Papa", vietare l’acquisto vuol dire mandare Santoro in trincea: il giornalista potrebbe denunciare la censura in diretta.


da alice news

Inviato da: Tio Fermin il Lunedì, 21-Mag-2007, 21:52
....maremma come godo se lo mandano in onda!!!!!!!!!!!!!!!!

Inviato da: cipi89 il Lunedì, 21-Mag-2007, 22:08
QUOTE (Tio Fermin @ Lunedì, 21-Mag-2007, 22:52)
....maremma come godo se lo mandano in onda!!!!!!!!!!!!!!!!

quoto..m a è impossibile secondo me...

Inviato da: alamierda84 il Lunedì, 21-Mag-2007, 22:13
un po' di seguito ce l'avuto in internet

se nn lo fanno vedere in tv è censura e anche di cattivo gusto


tutti devono sapere.

Inviato da: Nitrovoice il Lunedì, 21-Mag-2007, 23:26
Forse dirò una stronzata, ma a mio parere l'eventuale messa in onda del video potrebbe danneggiare Santoro!!

Inviato da: alamierda84 il Martedì, 22-Mag-2007, 09:43
beh mi pare ovvio nitro......


e purtroppo aggiungo

Inviato da: Manu il Martedì, 22-Mag-2007, 10:31
Non vedo perchè dovrebbe daneggiare Santoro!!
Forse perchè poi rischierebbe di essere risbattuto fuori dalla tv?? non credo proprio, sarebbe come ammettere che ha ragione no?
oppure non ho capito dov'è che ne sarebbe danneggiato...

Inviato da: alamierda84 il Martedì, 22-Mag-2007, 10:33
beh manu nn so come la pensa nitro....ma secondo sarebbe danneggiato xchè è un video scomodo e se lo manda in onda certe persone che nn vogliono far sapere le cose siamo in italia nn ci metteranno molto a fare in modo che sia danneggiato dry.gif

il mio era in senso negativo come post

Inviato da: Manu il Martedì, 22-Mag-2007, 10:45
e quindi non dovrebbe trasmetterlo per paura di essere danneggiato? ormai credo sia l'unico che ha la possibilità di dire qualcosa di vero in tv, se si piega anche lui allo strapotere di politici e chiesa è proprio la fine!
E poi ripeto, per danneggiare uno nella sua posizione l'unica cosa che si può fare è cacciarlo via, e sarebbe come ammettere che ha ragione. E per di più sarebbe come ammettere che quelli della BBC sono dei cazzari...non so se è così semplice.
Probabilmente non andrà mai in onda, per evitare qualsiasi tipo di problema. le polemiche che la gente nota di più sono quelle fatte in tv. se una cosa in tv non ci arriva semplicemente cessa di esistere per l'opinione pubblica.

Inviato da: alamierda84 il Martedì, 22-Mag-2007, 10:49
ma io voglio che sia trasmesso..
mad.gif

la mia era una considerazione negativa sul nostro paese....d'altronde in quanto a libertà di stampa ect siamo messi malissimo quando stilano le classifiche su ciò.. dry.gif

anche se ho paura che x censura o robe varie gli negheranno il permesso.....siamo in italia olè..

Inviato da: Nitrovoice il Martedì, 22-Mag-2007, 23:16
A mio parere lui sarà danneggiato agli occhi della gente...perchè molti gli si scaglieranno contro.
Non è facile che l'Italiano medio creda o accetti certe cose!!

Inviato da: TanK il Mercoledì, 23-Mag-2007, 07:17
Ok ma se è la verità DEVE essere detta.
Santoro sarà odiato perchè dice la verità? Bè, non credo che a lui dispiacerebbe.
A me piace proprio per questo (anche con i suoi difetti).

Poi.. guardiamo in faccia la realtà, x favore. pure se la BBC avesse montato il caso, da quando è uscita sta storia non ho fatto altro che sentire episodi dell'infanzia di un sacco di gente che è stata toccata o abusata dai preti. forse c'è un problema molto serio e molto diffuso da affrontare, e sarebbe anche ora di farlo!

Inviato da: alamierda84 il Mercoledì, 23-Mag-2007, 10:12
farlo trasmettere sarebbe a mio parere un bel passo avanti nella libertà di parola nel nostro paese...

Inviato da: TanK il Mercoledì, 23-Mag-2007, 10:16
Ah ormai con tutto il casino che ci hanno fatto intorno, sono costretti a trasmetterlo se non vogliono passare x censuratori della libertà di parola.
Certo che.. se non c'era internet nessuno l'avrebbe mai visto sleep.gif

Inviato da: alamierda84 il Mercoledì, 23-Mag-2007, 10:20
se andate su
http://www.bispensiero.it/

sn stati postati altri casi e se ne parla ankora di questo fenomeno



bah ormai di sto paese nn mi stupisco...come ho già detto continuo a sentire che in quanto a libertà di stampa e parola nelle classifiche mondiali siamo tipo 70esimi o ankora peggio dry.gif


e su http://app.bishop-accountability.org/member/index.jsp.

un database che raccoglie le generalità di tutti i preti accusati di reati sessuali dal 1950 al 2004 negli Stati Uniti. In totale gli "schedati" sono 4.392, divisi per nome, diocesi, stato.
In una colonna vengono riassunti in poche righe le ipotesi di reato e la portata della condanna.

Inviato da: alamierda84 il Mercoledì, 23-Mag-2007, 14:52
Fassino: preti pedofili. Prudenza sul video «Il filmato Bbc su Annozero? Bisogna avere equilibrio» Oggi la Rai decide se trasmetterlo. Forza Italia non dice no

ROMA — Il dialogo tra Piero Fassino e il mondo cattolico continua. L'ultimo messaggio del segretario Ds ha come sfondo la polemica sul caso Santoro, ovvero sul possibile acquisto del video «Sex crimes and Vatican» da parte di «Annozero», un duro filmato sui preti pedofili che sarebbero stati protetti dal Vaticano e dall'allora cardinale Joseph Ratzinger. Avverte Fassino: «L'argomento è tale che richiede da parte di tutti equilibrio e prudenza».

Nessun suggerimento al vertice Rai: «Si tratta di una decisione che compete all'azienda. Quando si affronta una materia così delicata servono molta attenzione e prudenza perché l'impatto di qualsiasi immagine, notizia o commento su temi così sensibili richiede equilibrio e prudenza». L'analisi è chiara: accostare il nome di Benedetto XVI alla pedofilia senza «equilibrio e prudenza» è un rischio. Non per niente, il giorno dopo il conclave del 2005, Fassino rilasciò un'intervista al «Corriere della Sera» in cui disse di Ratzinger: «Un uomo che certamente mi interessa. Ciò che dice e scrive, anche quando non condivisibile, è di straordinaria intensità etica e culturale. E coglie un punto che tutti oggi avvertono: il mondo non può vivere senza una scala di principi e valori etici». La dichiarazione di ieri arriva dopo la svolta di Fassino sui Dico («il problema può essere risolto anche agendo sul codice civile») che ha scatenato le rimostranze di verdi, Sinistra democratica, Rifondazione e comunisti italiani ma ha avuto il plauso di «Avvenire ». E dopo l'«attenzione» con cui il segretario Ds ha seguito il Family day.

Oggi c'è Mario Landolfi, presidente An della Vigilanza, a dar ragione al segretario Ds: «Giusto, sul filmato ci vuole prudenza». Ma il filmato verrà trasmesso o no? Lo deciderà oggi il Consiglio di amministrazione della Rai. Intanto Enrico Mentana da casa Mediaset avverte: «Se la Rai non lo vuole, il documentario della Bbc lo compriamo noi per "Matrix"». Oggi il caso verrà prima esposto dal direttore generale Claudio Cappon e poi discusso. Le posizioni sono note. Sandro Curzi (area Rifondazione- Verdi) è a favore della sua messa in onda perché «Santoro deve decidere in piena autonomia», al contrario Marco Staderini (area Udc) ha già annunciato che si batterà in ogni modo per impedirlo. Però ieri si registrava da parte di Forza Italia quasi l'ammissione che la puntata si farà. Dichiarazione di Elisabetta Gardini, portavoce del partito: «Se crede Santoro vada pure in onda, vada avanti, si svergognerà da sé, giudicheranno i cittadini italiani, la Vigilanza e il Cda Rai». Il consigliere Giuliano Urbani, stessa area di riferimento, ammette l'impossibilità pratica di non procedere con l'acquisto «per il contratto- quadro tra Bbc e Rai cui attingono abbondantemente anche Giovanni Minoli e Piero Angela. In Consiglio parlerà Cappon e annuncerà le decisioni». Perché l'ultimo responsabile editoriale dell'azienda resta sempre e comunque il direttore generale.

da corriere della sera

Inviato da: Manu il Mercoledì, 23-Mag-2007, 17:52
io sul resto del carlino di oggi ho letto che la rai comprerà il filmato che andrà in onda su Annozero ma non si sa ancora quando, sicuramente non questa settimana...
e c'era scritto anche che Berlusconi ha chiamato Confalonieri per dirgli di non comprare assolutamente il filmatoe che in poche parole Mentana si attacca al cazzo.
Poi c'era il commento di Casini che diceva una cosa tipo:"Se la BBC fa tv spazzatura noi non dobbiamo per forza imitarla"...parole sante, basta accendere la tv la domenica pomeriggio dry.gif
e infine Fini, fine come sempre(scusate il gioco di parole), "Non ho nessun tipo di rispetto nei confronti di Santoro" e ci mancherebbe altro!!

Inviato da: alamierda84 il Mercoledì, 23-Mag-2007, 18:01
io ho letto che dovrebbero trasmetterla il 31 di maggio (azz nn ricordo dove)


casini stia zitto va....vorrei che avesse lui subito un abuso da un prete...poi lo va a raccontare in tv e gli dicono scusi ma questà è tv spazzatura... mad1.gif



Inviato da: Tio Fermin il Mercoledì, 23-Mag-2007, 18:49
QUOTE (Manu @ Mercoledì, 23-Mag-2007, 18:52)
Poi c'era il commento di Casini che diceva una cosa tipo:"Se la BBC fa tv spazzatura noi non dobbiamo per forza imitarla"...parole sante, basta accendere la tv la domenica pomeriggio dry.gif
e infine Fini, fine come sempre(scusate il gioco di parole), "Non ho nessun tipo di rispetto nei confronti di Santoro" e ci mancherebbe altro!!

...il fatto è che c'è gente che gli crede anche..... dry.gif

Fini .....dè,..... vabbè sto zitto và....

Inviato da: >>SKAteNaTA<< il Giovedì, 24-Mag-2007, 08:50
A me tutta questa storia dei preti pedofili fa schifo e sarei felice che si beccassero la castrazione chimica (volenti o nolenti), la chiesa come istituzione ha fallito su ogni lato in questa vicenda tenendo all'oscuro e proteggendo fatti e persone. Sono contenta che Santoro abbia spinto per mandare in onda questo video: è giusto che gli italiani sappiano e si facciano una loro opinione a riguardo. Rimango sempre più schifata dalla censura e dalla mancanza voluta di informazioni che portano a far nascere casi mediatici/politici sul chi non porta rispetto a ki ecc...
Però una domanda mi sorge spontanea..si continua a dire che siamo un stato laico ma allora perchè si usano ancora i guanti con la chiesa?Invece di attacarla e pretendere chiarezza la si aiuta a insabbiare i fatti..mah!



Inviato da: Iris_87 il Sabato, 26-Mag-2007, 20:47
QUOTE (Nitrovoice @ Martedì, 22-Mag-2007, 22:16)
A mio parere lui sarà danneggiato agli occhi della gente...perchè molti gli si scaglieranno contro.

Non sarebbe la prima volta!Ma è in ogni caso una cosa che succede a ogni giornalista quando cerca di fare SERIAMENTE il suo lavoro.

Inviato da: alamierda84 il Lunedì, 28-Mag-2007, 12:08
Vaticano/ Documentario BBC, don Di Noto ad Affari: "Santoro, non parlare solo di preti pedofili"

Santoro, non fare la puntata sui preti pedofili, ma sulla pedofilia. E' questo l'appello che don Fortunato Di Noto, il sacerdote fondatore dell'associazione antipedofilia Meter lancia dalle pagine di Affari. E commenta così la possibile messa in onda, nel corso di "Annozero" (la trasmissione del giornalista campano) del documentario BBC sui preti pedofili che nei giorni scorsi ha scatenato innumerevoli polemiche.

"Non sarà certo una trasmissione televisiva a offrire percorsi operativi", dice il sacerdote, "e dispiace molto che un tema così grave e che coinvolge a livello mondiale 150milioni di bambini e bambine sfruttati sessualmente, nonché due milioni di bambini indotti nel mercato della pornografia minorile ogni anno possa essere ridotta a solo e semplici fotogrammi di uno dei più grandi drammi di tutti i secoli: l'annientamento della dignità dei piccoli da parte di uomini crudeli".

Di Noto a questo punto chiede a Santoro di modificare il tema della trasmissione

: "Perchè allora non discutere delle lobby pedofile internazionali? Meter può offrire una documentazione unica, e inedita al mondo.". E sugli abusi dei sacerdoti e il comportamento della Chiesa, don Fortunato è chiaro: "La Chiesa, per amore alla verità, che è Gesù Cristo, non nasconde nulla, non vuole nascondere questi peccati e reati gravi contro l'umanità e contro la Chiesa. Lo dice un prete che ha dedicato la sua vita contro gli abusi sessuali", sottolinea, invitando tutti ad "aiutarci tutti, vicendevolmente, affinché nessun bambino subisca abusi e venga violato. Gesù butta i mercanti dal tempio, la Chiesa deve buttare fuori i mercanti della vita dei bambini. Lo ha fatto Gesù Cristo, lo ha fatto sempre e si continuerà a farlo", conclude.
Don Fortunato, si parla di un puntata di Annozero in cui sarà mandato in onda il documentario della BBC sui preti pedofili. Lei che cosa ne pensa?
"La pedofilia è uno dei più gravi problemi e fenomeni che colpiscono l'infanzia. Non c'è classe sociale che ne sia esente: preti, magistrati, politici, insegnanti, genitori, educatori, anche nelle altre confessioni religiose, in qualunque settore della società. Affrontare il fenomeno della pedofilia, che strutturarti a livelli: ideologica, (questo è un fenomeno sottaciuto) oltre che criminale ci impone una seria riflessione. Ma un comune campo di lavoro: culturale, informativo, preventivo, repressivo... e di riparazione per le vittime. Senza escludere anche la proposta di aiuto ai "cannibali di anime dei bambini".



E quindi?
"Non sarà certo una trasmissione televisiva a offrire percorsi operativi, e dispiace molto che un tema così grave e che coinvolge a livello mondiale 150milioni di bambini e bambine sfruttati sessualmente, due milioni di bambini indotti nel mercato della pornografia minorile ogni anno possa essere ridotta a solo e semplici fotogrammi di uno dei più grandi drammi di tutti i secoli: l'annientamento della dignità dei piccoli da parte di uomini crudeli".

Che cosa serve allora?
"La pedofilia ha necessità di essere contrastata con una comune rete di collaborazione, questa spesso, manca e questa avvantaggia chi opera contro l'infanzia".

Che cosa vorrebbe dire a Michele Santoro?
"Santoro, perchè allora non discutere delle lobby pedofile internazionali? Meter può offrie una documentazione unica, e inedita al mondo".

Stando al documentario delle polemiche, la Chiesa è accusata di aver coperto gli abusi dei sacerdoti. Come risponde a queste osservazioni?
"La Chiesa, per amore della verità, che è Gesù Cristo, non nasconde nulla, non vuole nascondere questi peccati e reati gravi contro l'umanità e contro la chiesa. Lo dice un prete che ha dedicato la sua vita contro gli abusi sessuali. Dobbiamo aiutarci tutti, vicendevolmente, affinché nessun bambino subisca abusi o venga violato. Gesù butta fuori i mercanti dal tempio, la Chiesa deve buttare fuori i mercanti della vita dei bambini. Lo ha fatto Gesù Cristo, lo ha fatto sempre e si continuerà a farlo".

da libero

Inviato da: alamierda84 il Giovedì, 31-Mag-2007, 21:12
il documentario sta venendo trasmesso ora su raidue..

Inviato da: jaquelinho87 il Venerdì, 01-Giu-2007, 12:35
http://forumpunkreas.forumfree.org/index.php?&showtopic=2596

Se volete leggere un po' d'altri punti di vista...

Ribadisco la mia idea, Fisichella non vedeva l'ora di andarsene, mentre il giornalista della BBC scuoteva la testa.

Non concepiva il fatto che non si stesse muovendo nulla..


I miei bambini non frequenteranno mai preti. Anzi, spero di far evitare loro contatti con ogni religione (un problema in meno)...

Inviato da: TanK il Venerdì, 01-Giu-2007, 16:16
Stamattina i giornali titolavano: Scandalo Santoro, scontro in diretta!" .,....ma che scontro?? io non ho visto scontri.. sleep.gif

Inviato da: marii il Sabato, 02-Giu-2007, 09:44
infatti neanche io ho visto scontri...
sono contenta che alla fine lo abbiano trasmesso...

Inviato da: TanK il Sabato, 02-Giu-2007, 10:07
Già, e allora che trasmissione hanno visto tutti (o quasi) i giornalisti? Chi è poi che vuole "scaldare gli animi"?

BAH!

Inviato da: alamierda84 il Domenica, 03-Giu-2007, 16:33
io di scontri nn ne ho visti

solo un accenno di riscaldamento tra il giornalista bbc e fisichella ma niente dai blink.gif


cmq si bella puntata anche se boh i due preti eran troppo rigidi sulle loro parti...

poi pazienza fisichella ma don di noto che fa tanto.....ma in diretta un giovane abusato ha confermato vivamente che x lui nn ha fatto niente e allora? poi di noto parlava di aver chiuso siti pedofili.....ma si parlava di pedofilia nella chiesa....era il tema della puntata lui tentava di spostare sulla pedofilia in generale dry.gif

Inviato da: jaquelinho87 il Lunedì, 04-Giu-2007, 09:57
è vero, puntavano sul fare un discorso in generale (e sì, andrebbe fatto)

ma tralasciando il fatto che i bambini in italia lo incontrano sempre, il prete, almeno una volta nella vita. Catechismo, oratorio, messa, celebrazioni varie...

Inviato da: alamierda84 il Lunedì, 04-Giu-2007, 10:04
QUOTE (jaquelinho87 @ Lunedì, 04-Giu-2007, 10:57)
è vero, puntavano sul fare un discorso in generale (e sì, andrebbe fatto)

si andrebbe fatto ahsisiaaa.gif
ma mi sembra che loro lo usavano come scusa x nn parlare dello specifico nella chiesa dry.gif

Inviato da: jaquelinho87 il Lunedì, 04-Giu-2007, 10:11
QUOTE (alamierda84 @ Lunedì, 04-Giu-2007, 09:04)
QUOTE (jaquelinho87 @ Lunedì, 04-Giu-2007, 10:57)
è vero, puntavano sul fare un discorso in generale (e sì, andrebbe fatto)

si andrebbe fatto ahsisiaaa.gif
ma mi sembra che loro lo usavano come scusa x nn parlare dello specifico nella chiesa dry.gif

nulla di più vero, ala.

Mi sa che il bandolo della matassa sta proprio in questo:

Ne parliamo in generale per non parlare della chiesa, o parliamo della chiesa per poi espandersi sul "generale"??

Meglio la seconda ipotesi, per me.

Inviato da: Nitrovoice il Lunedì, 04-Giu-2007, 15:28
D'altronde non può farsi di tutta l'erba un fascio.

È come se si scoprisse che un giudice è corrotto e si mandasse a puttane tutto il sistema giustizia!!

Inviato da: alamierda84 il Lunedì, 04-Giu-2007, 15:46
xò se si scoprisse quello nitro nn trovi che sarebbe giusto che i suoi superiori intervenissero in modo appropriato su di lui?? wink.gif

Inviato da: TanK il Lunedì, 04-Giu-2007, 16:31
QUOTE (Nitrovoice @ Lunedì, 04-Giu-2007, 16:28)
È come se si scoprisse che un giudice è corrotto e si mandasse a puttane tutto il sistema giustizia!!

Non fa schifo la persona corrotta in sè, ma il fatto che l'intera istituzione si dia da fare per coprirla e insabbiare la cosa.

Inviato da: jaquelinho87 il Martedì, 05-Giu-2007, 09:03
QUOTE (Tanky @ Lunedì, 04-Giu-2007, 15:31)
QUOTE (Nitrovoice @ Lunedì, 04-Giu-2007, 16:28)
È come se si scoprisse che un giudice è corrotto e si mandasse a puttane tutto il sistema giustizia!!

Non fa schifo la persona corrotta in sè, ma il fatto che l'intera istituzione si dia da fare per coprirla e insabbiare la cosa.

quoto

Inviato da: alamierda84 il Giovedì, 17-Apr-2008, 16:15
Papa negli Usa/ Benedetto XVI: la Chiesa americana ha gestito male lo scandalo pedofilia

Benedetto XVI è stato accolto dal saluto caloroso e dai cori di 50 mila persone che nel nuovissimo Nationals Park Stadium di Washington assisteranno alla prima messa del suo viaggio negli Stati Uniti. Il pontefice ha fatto il giro dello stadio, a bordo della "papamobile" con le fiancate trasparenti, accolto da intensi applausi della folla che attendeva da ore il suo arrivo.

Lo stadio si è riempito fin da prima dell'alba, con fedeli arrivati da tutte le diocesi Usa. I biglietti, distribuiti dall'arcidiocesi di Washington alle parrocchie ed ai gruppi cattolici dell'area, erano esauriti ormai da giorni. Migliaia di persone sono rimaste comunque all'esterno dello stadio per seguire da fuori la messa.

Tutti gli spettatori sono stati sottoposti a meticolosi controlli, dagli addetti alla sicurezza, prima di essere ammessi all'interno. Il Papa, che mercoledì ha incontrato il presidente Bush alla Casa Bianca, celebrerà insieme a 14 cardinali, 250 vescovi e 1.300 sacerdoti, accompagnati dai canti di quattro cori che raccolgono complessivamente 570 cantanti. Tra le voci 'eccellenti', quelle del soprano Denyce Graves e del tenore Placido Domingo.

"LA CHIESA USA HA GESTITO MALE LO SCANDALO PEDOFILIA". La risposta che la Chiesa cattolica ha dato allo scandalo dei preti pedofili è stata "talvolta gestita in pessimo modo" dai vescovi. Durissime le parole pronunciate da Benedetto XVI che, per la seconda volta, è tornato a parlare degli abusi sessuali del clero, durante un discorso indirizzato ai vescovi Usa nel National Shrine of the Immaculate Conception.

Il Papa ha ribadito che l'abuso sessuale dei minori rappresenta "una profonda vergogna per la Chiesa", sottolineando che la pedofilia è uno dei "segni contrari al Vangelo della vita". "Molti di voi - ha detto rivolto ai Vescovi - mi hanno parlato dell'enorme dolore che le vostre comunità hanno sofferto quando uomini di Chiesa hanno tradito i loro compiti sacerdotali con un simile comportamento gravemente immorale".

Nel suo discorso il Pontefice ha però tenuto anche a mettere in luce che "la stragrande maggioranza dei religiosi che in America svolgono un'eccellente opera nel recare il messaggio liberante del Vangelo alle persone affidate alle loro premure pastorali". Ha lodato l'attuale azione dei vescovi volta a proteggere "i soggetti vulnerabili da quanti potrebbero causare ferite": "I vostri sforzi stanno portando grande frutto non soltanto nei confronti di quanti sono posti direttamente sotto la vostra cura pastorale ma anche dell'intera società".

Benedetto XVI ha poi ricordato che i bambini non vanno solo protetti dalla pedofilia ma anche dalla pornografia e dalla violenza che "possono essere guardate in così tante case attraverso i mass media ampiamente disponibili oggi". Hanno "il diritto di essere educati negli autentici valori morali radicati nella dignità della persona umana". Secondo Ratzinger i vescovi devono "affrontare il peccato d'abuso entro il più vasto contesto dei comportamenti sessuali".

La risposta allo scandalo esploso a Boston nel 2002 "non è stata facile", ha detto, "Ora che la dimensione e la gravità del problema sono compresi più chiaramente, avete potuto adottare misure di rimedio e disciplinari più adeguate e promuovere un ambiente sicuro che offre maggiore protezione ai giovani".

Insoddisfatte le vittime degli abusi che non hanno mancato di manifestare la loro disapprovazione con un sit-in di fronte alla chiesa di San Domenico a Washington e striscioni. A irritare è il fatto che Benedetto XVI non abbia speso nemmeno una parola per i giovani violentati. "Quello che il Papa dovrebbe fare non è esternare un senso di vergogna, ma assumere iniziative concrete per fronteggiare la situazione", ha dichiarato al New York Times Becky Ianni, oggi 50enne, violentata per due anni nella sua parrocchia di Alexandria, in Virginia, quando nel aveva 11. Molte vittime di abusi hanno chiesto di essere ricevuti in udienza dal Pontefice ma, accusano, la richiesta è caduta nel vuoto e per questo torneranno a protestare. Un gruppo sarà di fronte al Palazzo di Vetro domani, quando Benedetto XVI pronuncerà il suo discorso alle Nazioni Unite, per leggere al megafono i nomi delle vittime delle violenze.

da libero.

Inviato da: metiu il Giovedì, 17-Apr-2008, 16:52
Ma sto papa che va da bush proprio il giorno in cui ritorna legale l'iniezione letale (e quindi riprenderanno le condanne sad.gif )...che ipocrita!

Inviato da: alamierda84 il Mercoledì, 02-Lug-2008, 11:01
Roma, 30 giugno 2008 - Abusi durante le ore d'oratorio, le gite in campagna, i campeggi estivi. Avvenuti negli ultimi dieci anni. Per l'accusa di violenza sessuale continuata e aggravata, è finito in carcere un sacerdote della parrocchia 'Natività di Maria Santissima', in via di Selva Candida, a Roma.

Nei confronti del prete, R.C., 55 anni, è stata emessa una ordinanza di custodia cautelare dal gip Andrea Vardaro, su richiesta del sostituto procuratore Francesco Scavo. Già in passato il prete sarebbe stato rimosso, per un breve periodo, dal suo incarico, dopo alcune voci che lo chiamavano in causa per i fatti oggetto ora dell'inchiesta penale.

Gli abusi sarebbero avvenuti - stando all'atto d'accusa - tra il 1998 e il marzo scorso, a danno di almeno 7 minori. Anche se secondo chi indaga le vittime del sacerdote potrebbero essere di più. A dare il via all'indagine è stata la denuncia di un altro prete. Gli investigatori del nucleo operativo di via In Selci, poi hanno sentito i ragazzi che hanno raccontato le violenze subite quando frequentavano l'oratorio e le altre attività della parrocchia, e che oggi hanno ormai tra i 16 ed i 24 anni.

Gli abusi e le violenze, sarebbero avvenuti, in alcuni casi, nello stesso appartamento del prelato, all'interno della canonica. R.C., dopo esser riuscito ad accattivarsi le simpatie di alcuni bambini, che si stavano preparando a ricevere la prima comunione, li avrebbe invitati a pranzo o a cena, per poi vincerne le resistenze. In altri casi la scusa era quella di impartire lezioni private. Le violenze sarebbero avvenute anche nel corso dei campi estivi che il sacerdote, responsabile dell'oratorio, organizzava in località di montagna.

Il prete, secondo gli atti d'accusa, attirava i ragazzi nella sua dimora dietro la promessa di soldi, cd, dvd, capi d'abbigliamento. Il prete, inoltre, avrebbe fatto vedere ai bambini, prima degli abusi, film pornografici. Questi, inoltre, sarebbero stati trovati addirittura nell'appartamento del sacerdote, nel corso di una perquisizione.

da sole24ore

Inviato da: w ska p il Mercoledì, 02-Lug-2008, 14:37
ora stanno introducendo una norma che prevede che prima di indagare un prete è necessario avvisare il vescovo e nel caso si voglia indagare un vescovo è necessario avvisare un suo superiore... una delle tante concessioni alla chiesa

Inviato da: Manu il Giovedì, 03-Lug-2008, 16:54
e se si vuole indagare il papa a chi bisogna chiedere? a Silvio? rolleyes.gif

Inviato da: jaquelinho87 il Sabato, 13-Mar-2010, 19:57
Un prete pedofilo a Monaco
mentre Ratzinger era vescovo

BERLINO - Clamorosa svolta nello scandalo dei casi di abusi sessuali nelle istituzioni cattoliche tedesche. L'edizione online dell'autorevole quotidiano liberal di Monaco di Baviera, la Sueddeutsche Zeitung, scrive che negli anni Ottanta un sacerdote pregiudicato per violenze pedofile fu trasferito da Essen (NordReno-Westfalia) in Baviera, nel periodo in cui l'attuale pontefice Benedetto XVI, allora cardinale Joseph Ratzinger, era arcivescovo di Monaco e Freising e quindi teoricamente massimo responsabile di ogni affidamento di missione e trasferimento di sacerdoti. In Baviera, il prete pregiudicato si abbandonò di nuovo a violenze pedofile e attualmente esercita ancora il suo ministero nell'Alta Baviera.

Immediata la reazione di Padre Lombardi, portavoce della Santa Sede: in un suo comunicato sul suo sito, egli ha detto, la diocesi bavarese ha già chiarito il caso. L'allora vicario generale Gerhard Gruber, oggi 81enne, si è assunto la piena ed esclusiva responsabilità della scelta di aver affidato il servizio pastorale al sacerdote pregiudicato. E si è duramente autocriticato parlando di grave errore.

Il sacerdote, di cui la Sueddeutsche Zeitung non fa il nome, è stato in servizio quasi ininterrottamente in Baviera dal 1980. In precedenza, a Essen, cioè nel centro-ovest della Germania, il prete era stato scoperto e denunciato perché aveva costretto un bimbo allora undicenne a praticargli un atto sessuale orale. Trasferito in Baviera, il sacerdote commise di nuovo abusi pedofili su minorenni. La Chiesa a quanto risulta alloa Sueddeutsche non ha mai denunciato il presule alla giustizia. La notizia arriva come una bomba nello stesso giorno in cui il pontefice ha esaminato in un teso consulto in Vaticano i casi di pedofilia nella Chiesa catotlica tedesca insieme con il presidente della Conferenza episcopale tedesca, monsignor Robert Zollitsch. Papa Benedetto si è detto sconvolto degli abusi promettendo linea dura e piena chiarezza.

12/03/2010 Andrea Tarquini (repubblica.it)

--------------------------------------------------------------------------------

il papa smentisce.

un paio di link:

il caso del coro di RATISBONA, presieduto dal fratello di Razzy, GEORG:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2010/03/13/visualizza_new.html_1732990636.html
Gli Ska-P parlano di questo: http://it.wikipedia.org/wiki/Crimen_sollicitationis
Sex Crimes & Vatican: http://www.youtube.com/watch?v=U-J7iFTrT1U

Inviato da: alamierda84 il Domenica, 14-Mar-2010, 11:32
che schifo.. sleep.gif vediamo se ci sarà veramente la linea dura...

Inviato da: Panda il Domenica, 14-Mar-2010, 12:33
Disgustata sleep.gif ..e incazzata! La linea dura non ci sarà mai, e non sarà mai abbastanza dura...

Inviato da: jaquelinho87 il Martedì, 16-Mar-2010, 20:42
un monsignore, di cui non ricordo il nome, ha detto: "17 casi di pedofilia nella chiesa non sono nulla in confronto ai 500 di quella stessa zona".

ah sì? quindi 17 casi sarebbero fuffa...

Inviato da: alamierda84 il Martedì, 16-Mar-2010, 20:44
QUOTE (jaquelinho87 @ Martedì, 16-Mar-2010, 20:42)
un monsignore, di cui non ricordo il nome, ha detto: "17 casi di pedofilia nella chiesa non sono nulla in confronto ai 500 di quella stessa zona".

per chi ha delle responsabilità è ancora peggio..

Inviato da: Panda il Martedì, 16-Mar-2010, 21:35
Ho guardato parte del documentario su youtube, pazzesco... Sempre più schifata! sleep.gif

Inviato da: alamierda84 il Venerdì, 19-Mar-2010, 11:49
Pedofilia: psichiatra accusa, diocesi Ratzinger sapeva di abusi

WASHINGTON - L'Arcidiocesi di Monaco, guidata all'epoca dal futuro Papa Benedetto XVI, ignorò ripetuti avvertimenti, scritti e orali, lanciati nei primi anni Ottanta da uno psichiatra che aveva in cura un prete accusato di aver abusato sessualmente di alcuni minori. In particolare Werner Huth, questo il nome del medico, chiese espressamente se non fosse il caso di impedire a quel sacerdote, Peter Hullermann, di continuare ad avere contatti con i ragazzi.
Lo scrive il sito web del New York Times, in una corrispondenza da Essen, citando un'intervista pubblicata giovedì allo stesso medico. Nonostante gli avvertimenti dello psichiatra, scrive il giornale, Padre Hullermann, dopo un periodo di terapia, tornò alla sua attività ecclesiastica che prevedeva anche contatti con minori. Il dottor Huth sottolinea nell'intervista di non aver mai avuto comunicazioni dirette con Ratzinger e di non sapere con certezza che il futuro Papa fosse informato dei suoi allarmi. Afferma però di aver avuto molti colloqui con il vescovo del tempo, Heinrich Graf von Soden-Fraunhofen, scomparso nel 2000. Il sacerdote individuato dal medico è stato arrestato nel 1986 per abusi sessuali su minori.

DUBLINO SOTTO CHOC, ORA ASPETTA LA PAROLA DEL PAPA
(dell'inviata Carolina Stupino)

DUBLINO, 18 MAR - Choc e rabbia, paura per il futuro e voglia di difendersi: a Dublino, qualsiasi domanda sullo scandalo dei preti pedofili, che infuria ormai da mesi, suscita nei fedeli, e non solo, tutte queste reazioni. E intanto, in attesa della lettera pastorale di Papa Benedetto XVI, domina in tutta Irlanda - nel Nord come nella Repubblica - la polemica sul ruolo che il cardinale Sean Brady ebbe negli incontri in cui, nel 1975, venne chiesto ad alcune vittime degli abusi di un noto prete pedofilo, padre Brendan Smyth, di mantenere il silenzio su quanto accaduto. Le scuse ufficiali fatte ieri dal cardinale durante la sua omelia nella cattedrale di San Patrizio ad Armagh (Irlanda del Nord), non hanno convinto e non sono bastate a più di una delle vittime degli abusi, che continuano a chiedere le sue dimissioni. Andrew Madden, che nel 1995 denunciò quanto aveva subito è stato durissimo: "Se la Chiesa Cattolica in Irlanda deve essere guidata da un uomo che la riflette in quale è la sua condizione, allora forse è giusto e adatto che sia guidata da un uomo che ha insabbiato gli abusi sessuali sui bambini da parte di un prete". Più conciliante invece è stata Bernice Donoghue, una delle vittime dello stesso Smyth, secondo la quale le scuse di Brady sembravano sincere e sentite. Tuttavia, ha aggiunto la donna, in quanto primate della Chiesa d'Irlanda il cardinale dovrebbe dare il buon esempio e dimettersi. Un'altra vittima di Dublino, Marie Collins, ha ricordato che nel dicembre scorso il cardinale - commentando allora le dimissioni del vescovo Donal Murray - aveva detto che se fosse stato al corrente di non aver agito per prevenire ulteriori abusi sui bambini, allora lui stesso avrebbe lasciato il posto. Alla luce della sua nuova ammissione, chiede la Collins "perché dunque non mantiene la sua parola e si dimette?". Sulla posizione difficile in cui ora si trova il cardinale e sulle continue richieste di dimissioni, oggi l'Arcidiocesi di Dublino non ha voluto fare commenti. "Aspettiamo la lettera del Papa di sabato. Fino ad allora qualsiasi nuova dichiarazione sarebbe prematura", ha detto oggi una portavoce raggiunta telefonicamente dall'ANSA. In Irlanda del Nord, dove i cattolici da tempo fanno quadrato per difendere la propria fede da quella protestante, la reazione alle scuse di Brady è stata molto diversa. A detta di una donna presente alla messa, i fedeli di Armagh pare abbiano accolto l'omelia del cardinale con un applauso. "E' stato davvero fantastico. E' un uomo veramente buono", ha detto all'Irish Times la donna. "Sono contenta che abbia chiesto scusa e abbia ammesso di aver sbagliato. La Chiesa Cattolica deve riflettere", ha detto, più cauta, un'altra. La maggior parte dei fedeli nordirlandesi sembra non volersi esprimere su cosa debba fare ora il cardinale e pare molto più preoccupata del futuro della chiesa cattolica. "E' una situazione molto triste. Speriamo che si aggiusti, ma sarà molto doloroso", ha detto un uomo. La pioggia di rivelazioni scioccanti sugli abusi e su come per decenni il clero sia riuscito ad insabbiarli, sembra infatti non avere fine. Proprio oggi il Belfast Telegraph rivela che il vescovo di Derry (Irlanda del Nord), Seamus Hegarty, sarebbe stato coinvolto in un accordo per un pagamento che fu fatto per coprire un presunto abuso pedofilo da parte di un sacerdote. Hegarty, secondo il giornale, viene infatti menzionato nell'accordo extragiudiziale del dicembre 2000 sul caso di una bambina che fu abusata per 10 anni a partire dal 1979. Per chiudere il caso, le furono pagate 12.000 sterline.

libero

Inviato da: >>SKAteNaTA<< il Venerdì, 19-Mar-2010, 12:06
Bah...secondo me se si sposassero sarebbero meno frustrati!! E ovviamente sono assolutamente contraria a queste misure assurde che negano indagini e accertamenti in caso di abusi!!!

Inviato da: TanK il Venerdì, 19-Mar-2010, 17:33
Avevo visto un'intervista con un seminarista che diceva che la maggior parte dei preti sono gay, che prendono i voti perchè sanno che secondo la legge cattolica è vietato "consumare".
Però se anni di frustrazione sessuale poi li portano a questo... blink.gif

Inviato da: jaquelinho87 il Sabato, 27-Mar-2010, 09:57
Pedofilia: Nyt rilancia. Vaticano: speculazioni
Portavoce Santa Sede: Ratzinger non sapeva nulla del prete tedesco accusato di abusi
26 marzo


(Alessandra Baldini, ansa.it)
NEW YORK - Il New York Times rilancia sullo scandalo della pedofilia ed è di nuovo imbarazzo in Vaticano: Papa Benedetto XVI era stato tenuto al corrente, quando era arcivescovo di Monaco nel 1980, del ritorno di padre Peter Hullerman al lavoro in parrocchia nonostante le accuse di molestie sessuali. Immediata la reazione del portavoce della Santa Sede, Padre Federico Lombardi: il futuro Pontefice "non sapeva della decisione di reinserire il sacerdote H nell'attività pastorale parrocchiale. Ogni altra versione è mera speculazione". Le nuove accuse, secondo il New York Times, suggeriscono invece che Ratzinger fosse stato messo a parte, più di quanto ammesso finora, del caso del prete di Essen. Secondo il giornale al futuro Papa fu inviato in copia un memorandum che lo informava che Padre H. era stato rimandato a fare attività pastorale nella diocesi di Monaco nonostante che solo pochi giorni prima avesse cominciato a curarsi da uno psichiatra.

Il New York Times ha ammesso che non è chiaro se il futuro Papa abbia effettivamente visto il memorandum. Padre Lorenz Wolf, vicario giudiziario dell'arcidiocesi, ha detto che "é improbabile che il documento sia arrivato sulla scrivania dell'arcivescovo", anche se ha aggiunto di non poter escludere che Ratzinger lo abbia letto. Padre H, condannato a 18 mesi per pedofilia nel 1986, dopo il trasferimento continuò a molestare ragazzini per anni in nuove parrocchie. Nel memorandum, datato 20 gennaio 1980 e confermato al New York Times da due fonti ecclesiastiche, si comunica che Padre Hullerman veniva riassegnato alle mansioni pastorali, nonostante che cinque giorni prima, in una riunione del Consiglio diocesano presieduta da Ratzinger, si era parlato del suo caso - di un prete in bisogno di assistenza psichiatrica - convalidandone il trasferimento a Monaco. L'articolo di oggi fa seguito alle accuse dello stesso New York Times a Benedetto XVI di aver insabbiato, quando era Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il caso di Lawrence Murphy, un prete del Wisconsin accusato di molestie du 200 bambini sordomuti in un collegio di Milwaukee.

Il Vaticano, che ieri aveva reagito con indignazione, ha citato oggi il comunicato dell'arcidiocesi di Monaco che giorni fa aveva messo la piena responsabilità del caso Hullerman nelle mani del vice di Ratzinger all'epoca, il reverendo Gerhard Gruber. "L'articolo - ha detto padre Lombardi - non contiene alcuna nuova informazione". Intanto la polemica continua: il predicatore pontificio, padre Raniero Cantalamessa, ha parlato oggi di "accanimento dei media" da cui la Chiesa "uscirà vincitrice", mentre nei corridoi del Vaticano religiosi citati da 'Time' hanno parlato di un attaco mirato del giornale di New York: "Lo fanno per partito preso. Dovreste chiedervi perché non hanno scritto una riga qualche giorno sulla condanna di un rabbino di Brooklyn per pedofilia. Ma un attacco alla Chiesa fa fiutare sangue", ha detto all'inviato del settimanale in Vaticano un alto funzionario della Santa Sede protetto dall'anonimato. "Le accuse di abusi nella Chiesa Cattolica sono una cosa seria come il Vaticano ha riconosciuto in molte occasioni e il ruolo che il Papa può avere avuto nella reazione a queste accuse nel corso degli anni è una parte significativa della storia", ha replicato la portavoce del New York Times Diane McNulty ribadendo che l'articolo di oggi è "frutto di un meticoloso lavoro giornalistico. Finora nessuno ha messo in dubbio i fatti di cui abbiamo scritto". Lo scandalo della pedofilia intanto fa il giro del mondo, tra il settimanale tedesco Der Spiegel che si chiede "perché il Papa è ancora in carica", la cantante irlandese Sinead O'Connor che sollecita un'inchiesta penale su Ratzinger e il polemista britannico Christopher Hitchens che arriva a suggerire sulla AbcNews l'arresto di Papa Benedetto quando in autunno andrà in visita pastorale a Londra.

LETTERA VESCOVI FRANCESI A PAPA, PROVIAMO VERGOGNA
"Proviamo tutti vergogna e amarezza davanti ai fatti abominevoli perpetrati da alcuni preti e religiosi", scrivono i vescovi di Francia in una lettera al Papa, Benedetto XVI, in relazione ai fatti di pedofilia emersi nella chiesa. Riuniti a Lourdes, in Francia, per l'Assemblea plenaria di primavera, i vescovi hanno indirizzato "un messaggio cordiale di sostegno" al pontefice "nel difficile periodo che attraversa la nostra chiesa". "Proviamo tutti vergogna e amarezza davanti ai fatti abominevoli perpetrati da alcuni preti e religiosi", scrivono i vescovi di Francia in una lettera al Papa, Benedetto XVI, in relazione ai fatti di pedofilia emersi nella chiesa. Riuniti a Lourdes, in Francia, per l'Assemblea plenaria di primavera, i vescovi hanno indirizzato "un messaggio cordiale di sostegno" al pontefice "nel difficile periodo che attraversa la nostra chiesa".

AVVENIRE, ATTACCO FEROCE CONTRO PAPA E CHIESA
Le accuse di silenzio sui preti pedofili lanciate dal New York Times all'indirizzo di Papa Ratzinger e dell'intera Chiesa cattolica rivelano - secondo un editoriale di prima pagina sul quotidiano dei vescovi Avvenire - "una feroce onda mediatica", mentre una "strana, livida voglia di fango emerge da certi titoli". "Non è vero - ribadisce Avvenire, che già ieri aveva replicato alla testata statunitense - che la Congregazione per la dottrina della Fede, negli anni in cui era guidata da Joseph Ratzinger, insabbiò il procedimento canonico a carico di Lawrence Murphy", il sacerdote accusato di abusi su bambini sordi.

"Ma un simile attacco (il secondo in pochi giorni) sulla prima pagina di uno dei più autorevoli quotidiani americani - aggiunge - è una cosa che fa pensare. E' un piegare quasi con la forza i fatti a una tesi che sembra precostituita e ordinata a uno scopo preciso: attaccare, nella persona del Papa, la Chiesa", rea di pretendere ancora "che esiste un bene e un male". Avvenire definisce le accuse "gravi e non provate", ravvisando in "certi titoli forzati" un "sentore di voglia di lapidazione", "una frenesia strana di lanciare il sasso, di sporcare, di insinuare che, in realtà, coloro che agiscono nel nome di Cristo sono poi uguali a noi, e anzi molto peggiori. Il che talvolta, tragicamente - osserva Avvenire - può essere vero. Ma non cambia l'essenza della Chiesa, il suo essere corpo di Cristo, pure fatto di uomini peccatori".

Inviato da: Manu il Sabato, 27-Mar-2010, 12:42
Facile rispondere alle accuse con "Non è vero"...però di solito lo fanno solo i bambini fino ai 7 anni...

Inviato da: alamierda84 il Domenica, 28-Mar-2010, 19:23
Austria: inchiesta affidata a una donna

VIENNA - La Chiesa cattolica austriaca ha deciso di nominare un "rappresentante indipendente" delle vittime per indagare sui casi di abusi sessuali. Lo ha detto, alla tv di Stato, l'arcivescovo di Vienna, Christoph Schoenborn, annunciando che il ruolo sarà affidato ad una donna, Waltraud Klasnic, ex governatrice regionale. "Vogliamo far uscire le indagini dalla Chiesa ed affidarle ad un rappresentante indipendente", ha detto il vescovo.

TRIBUNALI USA, SI' A CAUSE CONTRO VATICANO

Due corti federali americane, in Oregon e in Kentucky, hanno ammesso nei mesi scorsi la possibilità di azioni legali contro il Vaticano per dei casi di abusi sessuali, sulla base - sostengono gli avvocati in Oregon - che i preti nel mondo sono "impiegati" del papa e per questo lui ne è responsabile. Lo riferisce l'edizione online del Washington Post. Il Vaticano - scrive il giornale americano - ha fatto ricorso alla Corte Suprema Usa per fermare il procedimento in Oregon. Intanto gli avvocati di entrambe le parti hanno incontrato due settimane fa a Washington dei funzionari governativi che potrebbero avere un ruolo determinante se il Vaticano - considerato un Paese straniero immune dalle azione legali - dovesse risultare parte in causa in un procedimento americano. Il via libera della Corte d'appello del Kentucky a un'azione legale contro la Santa Sede risale al novembre 2008, quando per la prima volta allo Stato Vaticano non venne garantita dagli Usa l'immunità sovrana sancita dal Foreign Sovereign Immunities del 1976.

Il caso riguarda una denuncia contro il Vaticano e la diocesi di Louisville in Kentucky presentata da tre uomini che sostengono di esser stati molestati quando erano chierichetti e che accusano la Santa Sede di aver per decenni insabbiato la piaga della pedofilia. L'azione legale dell'Oregon è stata invece intentata nel 2002 da un uomo di Seattle che sostiene di essere stato molestato, quando era bambino, da un prete morto nel 1992. L'ultimo atto risale al marzo 2009, quando la Corte d'appello diede luce verde alla presunta vittima che intendeva portare in giudizio il Vaticano, l'arcidiocesi di Portland e l'arcidiocesi di Chicago, accusandoli di aver trasferito di sede in sede il reverendo Andrew Ronan, pur sapendo che aveva commesso ripetuti atti di pedofilia.

PRESIDENTE SVIZZERA PER LISTA NERA PRETI PEDOFILI
La presidente della Confederazione svizzera, Doris Leuthard, vuole che sia istituita una lista nera dei preti pedofili per evitare che possano entrare in contatto con i bambini. Lo ha affermato in una dichiarazione pubblicata sul sito internet del giornale svizzero Le Matin Dimanche. "I casi di pedofilia devono essere trattati in modo risoluto. E la Chiesa deve assumersi la sua parte di responsabilità - ha aggiunto la presidente -. Che gli autori (degli abusi) siano laici o religiosi non fa alcuna differenza. Tutti sono sottoposti al Codice penale svizzero, senza eccezione". "E' importante che i pedofili, che siano preti, insegnanti o che abbiano in un modo o nell'altro a che fare con i bambini, non possano più avere contatti con questi ultimi. La possibilità di tenere un registro centralizzato, come ne esiste già uno per gli insegnanti, deve essere discussa anche per i preti pedofili", ha concluso Leuthard.

GB: PROTESTA CONTRO PAPA A CATTEDRALE WESTMINSTER
Un gruppo di manifestanti si è dato appuntamento dinanzi alla cattedrale cattolica di Westminster a Londra per chiedere le dimissioni di papa Benedetto XVI, accusato di aver coperto gli abusi sessuali commessi da sacerdoti sui bambini. Secondo Protest the Pope, questo il nome della coalizione, il pontefice è colpevole di aver permesso a molti preti pedofili di evadere la giustizia e per questo motivo la sua visita in Gran Bretagna, in programma per settembre, non è benvenuta.

Peter Tatchell, uno degli attivisti che hanno organizzato la manifestazione, ha accusato il pontefice di aver ordinato la copertura degli abusi in un editto inviato ai vescovi cattolici nel mondo nel 2001. "Non ha permesso che i preti che hanno violentato e molestato sessualmente i giovani fossero denunciati alla polizia. Per questo motivo non è benvenuto in Gran Bretagna e non vogliamo che venga onorato con una visita di Stato a settembre, in particolare una visita di Stato finanziata dai contribuenti", ha dichiarato Tatchell. Intervistato stamane dalla Bbc, il primate della chiesa cattolica in Inghilterra e Galles, l'arcivescovo Vincent Nichols, ha ammesso che la "rabbia e lo choc" nei confronti della copertura dello scandalo da parte di alcuni ecclesiastici é "giusta", ma che le accuse nei confronti del Pontefice sono infondate. Nichols ha ricordato poi le modifiche alla legge canonica introdotte da Benedetto XVI proprio per proteggere i bambini.

libero

Inviato da: jaquelinho87 il Venerdì, 02-Apr-2010, 20:10
Pedofilia: Usa, il papa testimoni
Legale: Ratzinger sapeva di abusi sessuali da parte dei preti

(ANSA) - WASHINGTON, 1 APR - Un avvocato Usa che difende le vittime di abusi sessuali da parte di preti pedofili ha chiesto la testimonianza del papa in tribunale.William McMurry ha presentato la richiesta ad un tribunale del Kentucky. Sostiene infatti che il Vaticano sapeva, ma che ha 'incoraggiato il silenzio per proteggere la reputazione della Chiesa Cattolica'.

Aggiunge che Ratzinger era a conoscenza dello scandalo come responsabile per molti anni, come cardinale, della Congregazione per la Dottrina della Fede.


Inviato da: alamierda84 il Giovedì, 08-Apr-2010, 19:37
ieri sera ho visto alle iene un servizio su un prete di 50 anni molestatore di minorenni (sottoposto anche a una prova delle iene..filmato di nascosto con un complice del programma....non descrivo il video che è meglio.)................. shocked.gif shocked.gif

a quanto pare se per la chiesa in generale essere omosessuali è tremendo peccato...per questo prete (non uso il plurale perchè non sarebbe giusto) invece nel piccolo privato il molestare un ragazzino (ah questo uomo prima di diventare prete aveva avuto esperienze omosessuali ed evidentemente gli piace ancora il sesso maschile) è concesso tanto si può sanare tutto facendo una preghiera a gesu' (parole sue.)

bello wink.gif

Inviato da: Manu il Venerdì, 09-Apr-2010, 17:49
Sull'ultimo Internazionale c'è un articolo interessantissimo di Andrew Sullivan, un giornalista inglese, cattolico e omosessuale, in cui parla di se stesso e del clero e di come molti preti che sono obbligati a osservare la castità siano in realtà persone con disturbi sessuali molto forti.
Il motivo secondo lui è questo "arresto dello sviluppo sessuale ed emotivo", cioè, non avendo mai avuto un rapporto sessuale con altre persone per loro la sessualità è una cosa astratta, rimasta ferma alla sensazione di un adolescente prima dello sviluppo.
In questa situazione quindi non si rendono conto del male che stanno facendo e che i bambini e i ragazzini che tormentano sono vittime.
Ho visto il servizio delle iene e mi è sembrato proprio questo caso qui, il prete non si sentiva in colpa per quello che faceva perchè semplicemente non capiva!

Inviato da: alamierda84 il Venerdì, 09-Apr-2010, 17:59
QUOTE (Manu @ Venerdì, 09-Apr-2010, 18:49)

Ho visto il servizio delle iene e mi è sembrato proprio questo caso qui, il prete non si sentiva in colpa per quello che faceva perchè semplicemente non capiva!

esatto però il problema è che se hai visto quando quello delle iene gli ha detto prete si faccia vedere che qualcuno lo aiuti per se stesso e perchè non commetta piu' errori (e lui si è anche scusato durante l'intervista nascosta) lui ha prima risposto tanto prego gesu' mi perdona e poi infine se non ho capito male ha praticamente detto che i suoi superiori sanno quel che fa (??) shocked.gif

Inviato da: Panda il Venerdì, 09-Apr-2010, 21:14
Visto anch'io il servizio delle Iene su YT..

Sai credo che il "prego Gesù tanto mi perdona" l'abbia detto solo per provocazione, persistendo nella sua crudeltà... Non posso pensare che ci creda davvero, per quanto mi riesca difficile in genere comprendere la mentalità cattolica, sono convinta che nessun essere dotato di un minimo di cervello possa pensare che un qualsiasi "dio" perdoni atti simili e possa sentirsi "perdonato" e moralmente bene dopo aver pregato.

Il fatto che i suoi superiori ne fossero a conoscenza non mi stupisce più di tanto.. E' inevitabile che questi scandali nell'ambiente si conoscano e per far sì che rimangano nascosti non può che esserci la copertura degli altri "colleghi".


Inviato da: Nitrovoice il Lunedì, 12-Apr-2010, 11:56
QUOTE (alamierda84 @ Giovedì, 08-Apr-2010, 19:37)
ieri sera ho visto alle iene un servizio su un prete di 50 anni molestatore di minorenni (sottoposto anche a una prova delle iene..filmato di nascosto con un complice del programma....non descrivo il video che è meglio.)................. shocked.gif shocked.gif

a quanto pare se per la chiesa in generale essere omosessuali è tremendo peccato...per questo prete (non uso il plurale perchè non sarebbe giusto) invece nel piccolo privato il molestare un ragazzino (ah questo uomo prima di diventare prete aveva avuto esperienze omosessuali ed evidentemente gli piace ancora il sesso maschile) è concesso tanto si può sanare tutto facendo una preghiera a gesu' (parole sue.)

bello wink.gif

Inutile dire che questi sacerdoti sono lontanissimi da Gesù e non è con una preghiera che rimedieranno a quanto fatto.

Resta comunque da dire che sono una minoranza ed in ogni categoria, purtroppo, ci sono i delinquenti.

Inviato da: Manu il Lunedì, 12-Apr-2010, 17:15
QUOTE (Nitrovoice @ Lunedì, 12-Apr-2010, 11:56)
QUOTE (alamierda84 @ Giovedì, 08-Apr-2010, 19:37)
ieri sera ho visto alle iene un servizio su un prete di 50 anni molestatore di minorenni (sottoposto anche a una prova delle iene..filmato di nascosto con un complice del programma....non descrivo il video che è meglio.)................. shocked.gif  shocked.gif

a quanto pare se per la chiesa in generale essere omosessuali è tremendo peccato...per questo prete (non uso il plurale perchè non sarebbe giusto) invece nel piccolo privato il molestare un ragazzino (ah questo uomo prima di diventare prete aveva avuto esperienze omosessuali ed evidentemente gli piace ancora il sesso maschile) è concesso tanto si può sanare tutto facendo una preghiera a gesu' (parole sue.)

bello  wink.gif

Inutile dire che questi sacerdoti sono lontanissimi da Gesù e non è con una preghiera che rimedieranno a quanto fatto.

Resta comunque da dire che sono una minoranza ed in ogni categoria, purtroppo, ci sono i delinquenti.

Si ma il problema non è tanto quanti sono. Il problema è che non vengono denunciati dai loro superiori, anzi vengono nascosti e protetti e resi liberi di rifarlo ancora, ancora ed ancora!!
E' questo il punto cardine della faccenda. La Chiesa come istituzione è malata dall'interno, nel modo di agire omertoso che l'ha sempre contraddistinta e che nemmeno oggi riesce a oltrepassare.

Inviato da: Nitrovoice il Martedì, 13-Apr-2010, 11:21
Non sono d'accordo, perchè con questo discorso si tende a fare di tutta l'erba un fascio.
Poi è normale che se ci si basa solo su quello che si legge sui giornali o in internet e si sente in tv si tende a estremizzare.
Visto che fa più scalpore la notizia del singolo sacerdote che abusa e del singolo vescovo che lo protegge e non quella del prete che non abusa o dei vescovi che denunciano.
io frequento la chiesa e non sono mai stato molestato da nessuno nè ho mai sentito parlare di molestie da latri ragazzi.

Inviato da: TanK il Martedì, 13-Apr-2010, 16:41
QUOTE (Nitrovoice @ Martedì, 13-Apr-2010, 11:21)
io frequento la chiesa e non sono mai stato molestato da nessuno nè ho mai sentito parlare di molestie da latri ragazzi.

Qui invece non c'è parrocchia in cui non sia successo, prima o poi. Lo sanno tutti ma nessuno ha mai fatto niente.

Inviato da: Panda il Martedì, 13-Apr-2010, 22:59
QUOTE (TanK @ Martedì, 13-Apr-2010, 16:41)
io frequento la chiesa e non sono mai stato molestato da nessuno nè ho mai sentito parlare di molestie da latri ragazzi.

Inviterò tutti i credenti che conosco a venire in chiesa dalle tue parti allora, perchè ti assicuro che io ne ho sentite tante, e non solo pettegolezzi ma accuse fondate... sleep.gif

Inviato da: TanK il Martedì, 13-Apr-2010, 23:17
QUOTE (Panda @ Martedì, 13-Apr-2010, 22:59)
QUOTE (TanK @ Martedì, 13-Apr-2010, 16:41)
io frequento la chiesa e non sono mai stato molestato da nessuno nè ho mai sentito parlare di molestie da latri ragazzi.

Inviterò tutti i credenti che conosco a venire in chiesa dalle tue parti allora, perchè ti assicuro che io ne ho sentite tante, e non solo pettegolezzi ma accuse fondate... sleep.gif

Uè uè uè non l'ho mica detta io quella cosa!!!! ehm.gif

Dalle mie parti di preti che fanno gli sporcaccioni con i ragazzini ce ne sono sempre stati un sacco!

Inviato da: alamierda84 il Mercoledì, 14-Apr-2010, 11:57
QUOTE (TanK @ Mercoledì, 14-Apr-2010, 00:17)
QUOTE (Panda @ Martedì, 13-Apr-2010, 22:59)
QUOTE (TanK @ Martedì, 13-Apr-2010, 16:41)
io frequento la chiesa e non sono mai stato molestato da nessuno nè ho mai sentito parlare di molestie da latri ragazzi.

Inviterò tutti i credenti che conosco a venire in chiesa dalle tue parti allora, perchè ti assicuro che io ne ho sentite tante, e non solo pettegolezzi ma accuse fondate... sleep.gif

Uè uè uè non l'ho mica detta io quella cosa!!!! ehm.gif

Dalle mie parti di preti che fanno gli sporcaccioni con i ragazzini ce ne sono sempre stati un sacco!

sei un genio panda biggrin.gif tongue.gif

comunque manco da me è mai successo qualcosa o perlomeno io non ne ho mai sentito parlare...! però come non ho la certezza che sia successo qualcosa non ho manco la certezza che non sia mai successo niente, sicuro i preti con cui ho avuto a che fare mi sono sempre sembrate persone degne di svolgere la loro funzione smile.gif

Inviato da: Panda il Mercoledì, 14-Apr-2010, 13:50
ehm.gif Vabbè dai dai che è uguale... Come siete pignoli! fischiet.gif

Inviato da: jaquelinho87 il Giovedì, 22-Apr-2010, 09:27
Vittima abusi Usa fa causa al Papa

(ANSA) - NEW YORK, 22 APR - Accuse di frode e insabbiamento sono state mosse al Vaticano da una vittima di abusi negli Stati Uniti.

La vittima di padre Lawrence Murphy, il prete molestatore del Wisconsin accusato di aver abusato di 200 ragazzini sordomuti in una scuola di Milwaukee, ha annunciato un'azione legale federale contro la Santa Sede, papa Benedetto XVI e i cadinali Tarcisio Bertone e Angelo Sodano.

Inviato da: alamierda84 il Venerdì, 17-Set-2010, 15:02
Papa in Gb: "pedofilia uno shock, chiesa non ha vigilato"

L'Airbus A320 dell'Alitalia con a bordo papa Benedetto XVI è giunto all'aeroporto internazionale di Edimburgo. Dalla città scozzese, il pontefice inizia stamane la sua visita di quattro giorni nel Regno Unito, che lo porterà anche a Glasgow, Londra e Birmingham.

Sulla vicenda dei preti pedofili "l'autorità della Chiesa non è stata sufficientemente vigilante, né sufficientemente veloce e decisa nel prendere le misure necessarie". Lo ha affermato Benedetto XVI, esprimendo per questo "grande tristezza", nel rispondere alle domande dei giornalisti sull'aereo che lo ha condotto nel Regno Unito.
"Ora siamo in un momento di penitenza, di umilità e di sincerità - ha detto il papa - come ho scritto anche ai vescovi dell'Irlanda. Dobbiamo realizzare un tempo di penitenza e di umilità e dobbiamo rinnovare e reimparare una assoluta sincerità".

Le "rivelazioni" sullo scandalo degli abusi "sono state per me uno shock, sono motivo di grande tristezza" perché "é difficile da capire come questa perversione del ministero sacerdotale sia stata possibile". Ha affermato Benedetto XVI.
"Il sacerdote nel momento dell'ordinazione - ha detto il Papa -, preparato da anni a questo momento, promette a Cristo di diventare la sua voce, la sua bocca, la sua mano, e di servire con tutta l'esistenza quel buon pastore che ama, aiuta e guida la verità". "Come un uomo che ha fatto e detto queste cose possa poi cadere in questa perversione - si è chiesto il pontefice - è difficile da capire".

E' un viaggio in un "nobile Paese" quello appena intrapreso da Benedetto XVI verso la Gran Bretagna: così lo ha definito nel telegramma indirizzato, come di consueto durante il volo al presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano. Sorvolando la Francia il Papa ha poi rivolto i suoi saluti anche al presidente francese Nicholas Sarkozy e al popolo francese. Il testo dei messaggio è stato diffuso dalla sala stampa vaticana. "Nel lasciare il suolo italiano per recarmi nel Regno Unito - afferma il pontefice nel telegramma a Napolitano - mi è caro rivolgere a lei signor Presidente il mio deferente saluto e mentre mi accingo ad incontrare Sua Maestà la Regina Elisabetta seconda e le altre autorità, la comunità cattolica come pure i rappresentanti di altre comunità religiose, specialmente quella anglicana, gli esponenti della società civile e la gente di quel nobile paese".

"Invoco la benedizione del Signore sull'intera nazione italiana", ha aggiunto il Papa, e "in particolare sui responsabili della cosa pubblica chiamati a servire il bene comune". La partenza era stata preceduta da qualche polemica, enfatizzata da alcuni media inglesi, sulle parole del card. Walter Kasper, ex presidente del Pontificio consiglio per l'unità dei cristiani, che aveva definito il Regno Unito, in una intervista ad un settimanale tedesco, un "Paese del terzo mondo" "dove regna un ateismo nuovo e aggressivo".

Inizia oggi uno dei viaggi più attesi e complessi del pontificato di Benedetto XVI, quello che lo porterà per quattro giorni nel Regno Unito, con tappe in Scozia e Inghilterra, secondo Papa a recarsi nel Paese dello scisma di Enrico VIII dopo la visita del 1982 di Giovanni Paolo II. A differenza di quello del suo predecessore, il viaggio di Ratzinger ha il rango di 'visita di Stato', fatta su invito della regina Elisabetta II e del governo britannico. E proprio l'incontro con la regina, nel Palazzo reale di Holyroodhouse, a Edimburgo, sarà il momento centrale di questa prima giornata, subito dopo l'accoglienza all'aeroporto della capitale scozzese che sarà fatta di persona, in via straordinaria, dal principe consorte Filippo di Edimburgo. Nel parco della residenza reale il Pontefice incontrerà poi le autorità pubbliche, cui rivolgerà il discorso inaugurale della visita.

Nel pomeriggio, Benedetto XVI si trasferità a Glasgow, l'altra grande città della Scozia, dove nel Bellahouston Park celebrerà una messa, uno dei tre grandi eventi pubblici della parte "pastorale" del viaggio insieme alla veglia a Hyde Park di sabato sera e alla messa per la beatificazione del cardinale John Henry Newman in programma domenica al Cofton Park di Birmingham. Stasera stessa il Papa volerà a Londra, dove domani e sabato sarà protagonista anche di una serie di incontri ed eventi a livello politico, ecumenico, di rapporti interreligiosi. Uno dei momenti più attesi è il discorso che il Pontefice rivolgerà alla società civile domani pomeriggio nella Westminster Hall, cuore istituzionale del Regno Unito.

unità
16 settembre 2010

Inviato da: jaquelinho87 il Sabato, 21-Mag-2011, 17:32
(ansa) Don Riccardo Seppia sieropositivo

GENOVA - E' terminato, dopo oltre 5 ore, l'interrogatorio di don Riccardo Seppia, il parroco di Sestri Ponente arrestato con l'accusa di abuso su minore e cessione di stupefacente. Dalle 10.15 di questa mattina, e fino alle 15 circa, il sacerdote ha risposto alle domande del sostituto procuratore di Genova, Stefano Puppo, assistito dall'avvocato difensore Paolo Bonanni.

LEGALE PARROCO, ABBIAMO RIDIMENSIONATO LE ACCUSE Don Riccardo Seppia, interrogato dal sostituto procuratore Stefano Puppo, "ha ridimensionato le accuse che gli vengono mosse in merito alla cessione di sostanze stupefacenti e ha ribadito di non avere mai avuto rapporti sessuali con minori". Lo afferma il legale difensore del sacerdote, avvocato Paolo Bonanni, lasciando il carcere di Marassi, dove il parroco di Sestri Ponente è stato interrogato per più di 5 ore. "Anche l'episodio del bacio al chierichetto - aggiunge il legale - è stato ampiamente ridimensionato, e non solo per le dichiarazioni di don Seppia".

Secondo l'ordinanza del gip, don Seppia sarebbe sieropositivo.

Inviato da: alamierda84 il Sabato, 21-Mag-2011, 18:57
SCHIFO.

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)